Mediterranean cruise ~ Partenza

8 novembre 2015
Siamo partiti la seconda domenica di novembre. Direzione Venezia per imbarcarci sull’MSC crociere.

img_0303Era la mia seconda volta, ma non potevo ricordarmi molto della prima: avevo all’incirca 8 anni.

Ricordavo solo i lunghi corridoi, le scale larghe, enormi, il teatro, e tanto tanto mare. Ah, e mia nonna che mi diceva di non uscire dalla stanza senza di loro perché altrimenti mi sarei persa in quella nave.

Non ricordavo tutto quello sfarzo, non ricordavo davvero l’enormità della nave e di tutto ciò che la riguardava, come il teatro, le sale in cui si mangia, l’esterno con i campi da tennis, la palestra, le piscine e gli idromassaggio. È stato un po’ come quando Rose salì sul Titanic, mi sentivo così, estranea ma allo stesso tempo affascinata.


img_2961

Venezia di sera è una meraviglia.


Arrivammo a Bari la mattina dopo.

img_3008

Purtroppo essendomi concentrata principalmente sulle città straniere, Bari l’ho trascurata, ma davvero non saprei perché, come mi sia venuta questa brillante idea…

Appena scesi dalla nave abbiamo deciso di fare uno di quei giri con gli autobus turistici. Non li prendo ma in considerazione in genere, a me piace camminare, andare nelle stradine, perdermi, e forse è anche perché una parte di me inconsciamente vuole tutto sotto controllo… ma in tutti i miei viaggi mi è capitato due volte di prendere questi autobus, e a dire la verità non me ne sono mai pentita, perché alla fine ti fanno vedere i monumenti più importanti e te ne parlano anche un po’.

Dopo un giro di tutta Bari (è abbastanza piccolina) ci hanno lasciato 2 orette circa per visitarla a piedi.

Porto di Bari

cattedrale di San Sabino

Tornati in nave il primo spettacolo a teatro è stato “spettacolare”. 🙂

img_0253

img_0254img_0255

 

Annunci

La Tonnara di Scopello e San Vito lo Capo

Due settimane in Sicilia con la famiglia della mia migliore amica. Cosa chiedere di più? Forse non ingrassare dopo la quantità industriale di cannoli che mangeremo 😅

Atterrati il 26 luglio siamo già tutti belli abbronzati, e come mio solito io sono anche bruciacchiata! 🔥

Il primo giorno subito dopo pranzo ci siamo fiondati al mare e siamo andati alla Tonnara di Scopello: ricordi riaffioravano ad ogni scoglio, ben 4 anni fa ci andai con la mia famiglia, e la memoria dei piccoli è sempre bellissima perché con le sue illusioni di grandezza ti fa sentire bene anche semplicemente calpestando le stesse rocce di anni fa. 


Bella come sempre questa caletta offre un panorama meraviglioso fin dalla discesa. 


Sulla riva c’è ancora il vecchio stabilimento della tonnara. E una delle caratteristiche di questo posto sono i grandissimi faraglioni nel mare. 


L’ingresso è a pagamento (4€ a persona) e per il parcheggio ce n’è uno a circa 500 metri. 

Un consiglio: dal lato sinistro, avvicinandosi al mare mc c’è un passaggio su degli scogli, andateci, è bellissimo e un po’ più riservato. 

~•~
Destinazione di ieri invece è stata San Vito lo Capo. Davvero bella, ma ovviamente cosa ci si può aspettare dalla Sicilia se non un mare così?


Forse un po’ troppo cari i lidi (28€ un ombrellone con due lettini alla Spiaggia del sabbione) ma sicuramente attrezzati. 

Alla ricerca di una buona granita ci siamo dirette in centro e devo dire che il paese mi ha lasciata un po’ delusa, me l’aspettavo più grande e vivace…

MA, ci siamo riprese subito con una buonissima granita da Il re del gelato!


La mia scelta è stata quella classica: granita alla mandorla con panna. Uno spettacolo! Ne abbiamo addirittura presa un’altra in due. 

erano troppo buone!


Se siete a San Vito e avete voglia di granita, andate da Il re del gelato e sicuramente non ve ne pentirete!

~•~
Proprio perché da quando sono arrivata non ne ho mangiati abbastanza, vado a mangiare un altro cannolo! 

Brisighella e la meraviglia dei mercatini dell’usato.

Sabato 21 febbraio decidiamo di andare a fare un giro a Faenza e dintorni così, i miei pensando a cosa potessimo andare a visitare, si ricordano di Brisighella, città che avevano visto durante carnevale quando erano fidanzati.

Partiamo il sabato sera, cena, hotel, e la mattina siamo pronti per andare.

 

Adoro le decorazioni sui piatti 🙂

gelato

Ultima bomba prima di andare a dormire, gelato stra buono da Linus Ice.

(Non è pubblicità, è semplice adorazione per quella gelateria, se passate per Faenza fateci un salto, non ve ne pentirete!)

Non avevo mai sentito parlare di Brisighella ma è davvero carina. Non ho visto molto ma mi è rimasta.

1. cartelli3. via4. vetrina

Camminando per le vie abbiamo trovato un piccolo mercatino dell’usato (ho scoperto una nuova passione!)

10. mercatino 4
7. mercatino 8. mercatino 2

14. mercatino 8

Suitcases used. People left. Travels made. People met. Suitcase defeats.

 

17. centro brisighella.jpg

Siccome è stato una visita improvvisata non abbiamo avuto tempo di informarci… ci siamo fatti guidare dall’istinto così, dopo questi bei palazzi, siamo arrivati (sulla sinistra) in Via Degli Asini, una strada sopraelevata.

 

22. chiave via degli asini.jpg

Finita la via, siamo tornati indietro, e abbiamo girato subito a destra per salire a vedere la Torre Dell’orologio.

E dopo una saliiiita lunga e stancante…

29. cartello torre33. vista34. vista 235. panoramica36. torre37. cartello torre 338. panoramica 2

 


..butterfly..

Ritornati giù, dopo una breve visita alla Torre, rimontiamo in macchina e via che si va… ci siamo ritrovati in un parco naturale davvero bello, e con..

IMG_2757PicMonkey Collage3…pietre davvero strane. 🙂

  PicMonkey Collage4Sembra un cane? …è un lupo (:

Camminando abbiamo incontrato un mini-museo di animali impagliati. A dir la verità a me non piacciono questo genere di cose, anche se so che non sono stati uccisi per essere impagliati… mi rattrista lo stesso. Però al tempo stesso è stato “bello”, se così si può dire, perché si potevano osservare da vicino animali che puoi vedere da lontano o che hai visto solo in foto.

PicMonkey Collage5

Diventate le 5 scendiamo, ritorniamo in macchina e prendiamo la strada del ritorno, ma..

Lungo la via abbiamo trovato un mercatino dell’usato (io amo i mercatini dell’usato) così ci siamo fermati e…

IMG_2850

…questa è la mia felicità. (:

 

Tra Vieste e Peschici. 21.08.13

E’ il ventuno agosto e siccome ho preteso di tornare di nuovo a Vieste.. mi ci hanno riportata!

Il percorso che abbiamo fatto è stato lo stesso dell’altro giorno ma abbiamo visto anche il castello, il panorama e abbiamo fatto dei giri nei vicoletti bellissimi di Vieste.

Questo è il percorso:

Immagine

Sono partita dalla stradina prima del mercato (A), salendo ho trovato di nuovo il mercatino 🙂 (B) e ho continuato salendo per la via fino a quando non ho girato a destra in Via Madonna della Libertà e subito dopo a sinistra. Su questa via ci sono dei ristorantini di cui uno è davvero bello perché ha i tavoli posizionati su una vita spettacolare. Passato l’ “arco” sono salita su per le scale e, a tappe ( 🙂 ) ho visitato la cattedrale (C), ammirato un’altra delle viste bellissime che ha Vieste (D) e ho scoperto con grande dispiacere che il castello si può visitare solo quando vengono organizzate manifestazioni o eventi culturali.

Una volta ritornata giù, scese le scale e girato a destra mi sono persa nei vicoletti e ammirato le viste spettacolari da ogni punto. Fatelo anche voi, è davvero bellissimo!

DSC_7193

DSC_7194

DSC_7196

DSC_7313

DSC_7323DSC_7327

 

E si riparte, direzione: Peschici (:

DSC_7378

DSC_7460