Nessuno si salva da solo — Margaret Mazzantini


Copertina-di-Nessuno-si-salva-da-soloTitolo
: Nessuno si salva da solo

Autore: Margaret Mazzantini

Genere: Romanzo

Data di uscita: 2011

Pagine: 189

Valutazione: UntitledUntitledUntitled

 

Trama

La storia, ambientata nei giorni nostri, tratta di una coppia di trentenni, Gaetano e Delia, che ormai non si ama più.

I due si trovano in una trattoria e tutto il romanzo è una cena, quella cena: loro due che si “parlano”, cercano di capire cos’è andato storto,  cos’è che li ha fatti arrivare a quel punto, a non sopportarsi più, a non amarsi più.

Poi ci sono i flashback, quelli dei loro errori, degli sbagli che li hanno portati a guardarsi negli occhi e non sapere cosa fare, delle loro vite, dei due bambini: Cosmo e Nico.

Nico, il minore, non può ancora arrivare a capire questa situazione per via dell’età; ma l’altro, che ha la sfortuna di trovarsi praticamente a metà strada, ha persino l’intelligenza di non prendersela troppo per gli sfoghi di Delia, la dignità di star male sommessamente.

L’intero romanzo è un mutamento continuo, un’incerta tempesta da cui è impossibile tirar fuori conclusioni nette, lineari. E’ una domanda senza un’effettiva risposta, se non che nessuno si salva da solo.

Recensione

Avevo scelto di leggere questo libro perché me ne avevano parlato tempo prima, ma non ricordavo nulla, nemmeno di cosa trattasse.

Ho cominciato a leggere senza sapere cosa stessi leggendo, è una pratica che sto facendo mia con molta felicità siccome ne resto quasi sempre contenta, come questa volta.

Il testo è scorrevole, spesso molto schietto, non usa mezzi termini, per il semplice fatto che la storia è attualità, una storia cruda, dove la scrittrice mette a nudo i personaggi, i loro sbagli, le loro decisioni, la loro vita.

Ho letto molte critiche sullo stile di scrittura che ha adottato per questo libro, l’hanno definito “volgare” in senso dispreggiativo, io credo invece che non ci fosse modo migliore per raccontare di un coppia distrutta e di ciò che l’ha portata a distruggersi.

E’ un romanzo intenso, passionale e struggente.

L’ha adorato fin dal primo momento…il libro ora è pieno di post-it e frasi sottolineate.

Citazioni

È inutile indagare le occasioni mancate. Non sai mai se ti sei salvato dalla morte, o ti sei perso la vera vita.

Come gli manca uno sguardo così. Se non lo conosci vivacchi e non ti manca. Ma se una stronza ti ha posato addosso quelle ali lì, ti ha fatto sentire l’eroe di una sceneggiatura temeraria, rimani tutta la vita un mendicante che va in giro a cercare quelle palpebre che si aprono solo per guardarti e si chiudono per imprigionarti.

Cosa pretendeva da lui? Tutto. Semplicemente tutto. E questo era stato il vero sbaglio. Chiudersi in un solo amore e chiedergli tutto. Semplicemente perché di tutto hai bisogno.

“Possiamo farcela. Dobbiamo farcela. Per loro”.

Ma non ce la fai mai per i bambini. E loro sanno che non contano, s’industriano. Mettono le tazze per la colazione, spiano gli sguardi, i silenzi. Danno il bacio di qua e di là, con il terrore di sbagliare momento, di sbagliare guancia. Aspettano anche loro. Che l’amore ritorni.

Per: chi vuole riflettere, chi vuole distruggersi.

Quando: mentre hai il mondo davanti

Dove: su una panchina aspettando la metro, in aeroporto

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/figli-e-bambini/frase-136822?f=w:4798>

Annunci

4 pensieri su “Nessuno si salva da solo — Margaret Mazzantini

  1. Unico libro letto della Mazzantini e non mi è piaciuto.
    Dovrei continuare con un altro.
    Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...